Coronavirus, in arrivo test al costo di 25,00 euro

Barsaba Taglieri
Marzo 19, 2020

Secondo quanto riporta il sito Fanpage.it, qualche giorno fa la VivaCheck avrebbe donato oltre 2mila test all'Unità di crisi della Lombardia, destinati all'ospedale Sacco e al Niguarda di Milano, tra i più colpiti dall'emergenza sanitaria a causa delle terapie intensive quasi al collasso. Grazie ad esso è possibile risolvere il problema degli asintomatici che possono così mettersi in auto quarantena evitando il propagarsi del virus.

La Regione Campania ha già prenotato un milione di pezzi "VivaDiag", ma richieste di fornitura sono arrivate da Calabria, Basilicata, Sicilia e Liguria.

Sia la rapidità che l'efficacia del test nell'individuare i positivi potrebbero essere determinanti per il successo di VivaDiag Covid 19.

Il test, in confezione singola, notificata al ministero della Salute, è iscritto al registro Farmadati, viene venduto al pubblico prezzo di 25 euro e distribuito direttamente ai presidi medici e ospedalieri, ai soggetti privati e alle farmacie.

L'apparecchiatura permette di diagnosticare in tempi brevissimi la presenza o meno del Covid-19 in un soggetto, ed è fondamentale per identificare immediatamente i casi asintomatici, quelli che anche in Puglia costituiscono la maggioranza dei positivi al nuovo Coronavirus e che, soprattutto, rappresentano il più pericoloso vettore di trasmissione della malattia, proprio in considerazione dell'apparente stato di benessere del portatore.

Come si usa. La scatola contiene una cassettina per test; una boccetta di buffer, un pungidito monouso, una salviettina con alcool, una micropippetta. "È un test dall'utilizzo facile e immediato e di grande accuratezza scientifica -assicura il direttore generale della società pugliese, Oronzo Cervelli, direttore generale-". Col pungidito si fa uscire dal polpastrello massaggiato una stilla di sangue, come si fa solitamente per i testi della glicemia; dopo aver fatto convogliare la goccia nel pozzetto della cassettina riservata al sangue, si aggiungono due gocce di buffer e poi si attendono quindici minuti prima di conoscere il risultato. "Il nostro consiglio è comunque quello di farsi guidare da un medico o da un operatore sanitario esperto, specie nella lettura del risultato".

Il test rapido in questione, inoltre, contiene un cosiddetto "binding pad", antigene ricombinante del Covid-19 coniugato con oro colloidale e un anticorpo di controllo marcato con oro; una membrana di nitrocellulosa, dotata di due bande di rivelazione (banda per IgG e banda per IgM) e una banda per controllo qualità.

"Con grandi sforzi abbiamo irrobustito il nostro tradizionale canale di produzione - ha detto l'amministratore delegato di Alpha Pharma Michele Cassese -".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE