Coronavirus, Conte; "Lo Stato c’é. Manovra poderosa,flussi da 350 mld"

Barsaba Taglieri
Marzo 19, 2020

Anche prima che la Protezione Civile diramasse il giornaliero bollettino sul coronavirus, stabile il numero dei contagiati mentre c'è stato un triste record negativo per quanto concerne i morti, appariva scontato che il governo decidesse di prorogare il blocco in atto. E se non saranno rispettati i divieti, il Governo dovrà agire e non sono da escludersi ulteriori misure restrittive.

Un'altra ipotesi messa sul piatto da Conte è quella di modificare la legislazione in termine di golden power, il potere che ha lo Stato di bloccare alcuni investimenti esteri se vanno ad attaccare asset industriali o aziendali del Paese considerati strategici.

Oltre alla proroga del blocco totale, il premier ha parlato anche del prossimo decreto economico, che andrà ad aggiungersi al 'Cura Italia', pubblicato mercoledì in Gazzetta Ufficiale: "E' in dirittura d'arrivo il nuovo decreto economico, penso che fra due settimane saremo pronti a firmarlo". Gli italiani devono entrare nell'ordine di idee che anche una volta raggiunto il picco e con la percentuale dei contagi in discesa bisognerà ritornare gradualmente alla normalità.

Conte sottolinea anche come il governo si sia sempre confrontato con gli scienziati prima di prendere determinate decisioni, dalla chiusura delle scuole al dichiarare l'intero Paese zona rossa.

Sulle misure economiche appena approvate, Conte spiega che ad aprile ci sarà almeno un altro decreto: "Ci stiamo lavorando giorno e notte nonostante l'emergenza; sarà un'opera di sblocco di investimenti pubblici mai vista prima, per alcune decine di miliardi di euro".

"I primi pronunciamenti sono importanti, l'Italia è promotrice di un messaggio che coinvolga tutte le istituzioni europee. Nessuno può ritenersi immune", spiegava il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, soltanto qualche giorno fa.

"Stiamo offrendo una risposta sul terreno economico, possiamo parlare di modello italiano per la strategia di contrasto e per la strategia di politica economica per far fronte a questa emergenza economica e sociale".

"Abbiamo evitato il collasso del sistema - si legge ancora -".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE