Bce deludente e blocco di Trump mandano al tappeto i mercati globali

Paterniano Del Favero
Marzo 13, 2020

Parigi cede l'8%, Francoforte il 7% e Londra il 6,8%, Milano il 6,7%.

Improvvisamente, e a sorpresa, la Bce si sveglia dal suo incauto torpore e chiama i governi dell'Eurozona ad intraprendere "azioni tempestive e mirate" per affrontare "la sfida della salute pubblica, contenere la diffusione del Coronavirus e mitigarne l'impatto economico". Dopo la pandemia ufficializzata ieri dall'Organizzazione mondiale della sanità, durante la notte è arrivata la decisione del presidente Donald Trump di bloccare tutti i voli dall'Europa (Gran Bretagna esclusa).

La Bce delude le Borse europee che accentuano i cali dopo la comunicazione delle misure adottate dall'Eurotower per contrastare gli effetti economici dell'epidemia. Atlantia è in asta di volatilità e segna un calo teorico del 12%. Il tasso d'interesse sulle principali operazioni di rifinanziamento e i tassi di interesse sui prestiti marginali e sui depositi rimarranno invariati rispettivamente allo 0,00%, 0,25% e -0,50%.

Provvedimenti che evidentemente non hanno convinto gli operatori né in Germania (Dax in area -9%) né in Francia (Cac 40 -10%). S&P500, Nasdaq e soprattutto Dow30 sono entrati in territorio Orso - ribasso del 20% rispetto ai recenti picchi - ma per ufficializzare tale condizione bisognerà attendere le prossime sedute.

Il Governo italiano alzi subito la voce e pretenda la rimozione della Lagarde, persona che ha mostrato tutta la sua inadeguatezza in uno scenario dove non sono ammessi errori'. Inoltre, Trump ha scelto di mantenere i collegamenti con il Regno Unito, altro paese che, come altri in Europa, sta vivendo un'escalation dei contagi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE