Poste Italiane, i conti del 2019. Dividendo 2020 di 0,463 euro

Paterniano Del Favero
Marzo 9, 2020

Poste Italiane ha chiuso il 2019 con ricavi in crescita dell'1,6% a 11,04 miliardi di euro.

La guidance sui ricavi del 2020 della divisione Pagamenti, Mobile e Digitale è aggiornata a € 0,7 miliardi e la guidance sul risultato operativo (EBIT) a € 0,3 miliardi, puntando ad una crescita a doppia cifra trainata principalmente da maggiori volumi di transazioni di pagamento.

Secondo i dati sui risultati economici e finanziari del 2019, Poste italiane ha raddoppiato l'utile netto negli ultimi tre anni, battendo le stime previste per il secondo anno consecutivo, con un risultato operativo in aumento del +18,4% e un dividendo a 0,463 €. L'ebit è salito del 18,4% a 1,77 miliardi. L'utile netto attribuibile agli azionisti della capogruppo adjusted è stato di 1.938 milioni, pari all'11,1% del fatturato e in crescita del 4,8% a cambi costanti.

Sempre fine anno le Attività Finanziarie Totali risultavano pari a 536 miliardi di euro (+22 miliardi rispetto a dicembre 2018), grazie a dinamiche favorevoli di mercato e a 2,9 miliardi di raccolta netta positiva.

"Per l'area 'pagamenti, mobile e digitale" l'esercizio vede un "consolidamento della leadership nel mercato dei pagamenti digitali, in rapida crescita; i ricavi progrediscono ulteriormente, con una robusta crescita del comparto telecomunicazioni e dei pagamenti con carta". Poste Italiane ha segnalato un'accelerazione della spesa per investimenti pari a 734 milioni di euro (+36,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente). Nei 'servizi finanziari' un "miglioramento della redditività sottostante; continua crescita dei ricavi ricorrenti da distribuzione (risparmio gestito, prestiti personali e mutui ipotecari)".

La trasformazione industriale, portata avanti negli ultimi anni, e il suo modello di business diversificato fanno si che Poste Italiane ora sia un'azienda resiliente e ben posizionata per affrontare scenari di stress, come la situazione generata dalla diffusione del Covid-19.

Poste Italiane ha comunicato i risultati economici e finanziari del 2019, esercizio con una crescita dei ricavi e del risultato operativo.

La guidance per il 2020 sui ricavi della divisione Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione si conferma a 3,5 miliardi, stabile su base annua, trainata dalla continua crescita nel comparto B2C e dall'andamento della corrispondenza, in linea con la traiettoria di lungo termine prevista nel Piano Strategico Deliver 2022. Il cda che ha approvato i conti ha proposto un dividendo pari a 0,463 euro per azione (+5%), in linea con il piano al 2022. "Partendo dal presupposto che ci si possa avviare verso una stabilizzazione del contesto - dice - continueremo a monitorare la situazione e a fare tutto quanto in nostro potere per proteggere e supportare in questo momento il nostro personale, i nostri clienti e gli stakeholder. Confidiamo nelle leve operative e gestionali del gruppo Poste Italiane per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE