Gite scolastiche e coronavirus: stop ufficiale dal Miur ma presidi chiedono chiarezza

Bruno Cirelli
Febbraio 25, 2020

Il Ministero dell'Istruzione informa che, in attesa dell'adozione formale dell'ordinanza per il contenimento della diffusione da Coronavirus prevista dal decreto approvato in Consiglio dei Ministri, per motivi precauzionali, i viaggi di istruzione vanno comunque sospesi a partire già da oggi domenica 23 febbraio 2020.

Aumentano i contagi e anche i morti in Italia da Coronavirus (qui la mappa completa), tanto che la situazione di emergenza ha portato il governo a sospendere manifestazioni ed eventi pubblici, a chiudere le scuole e le Università come anche la quarantena obbligatoria con misure straordinarie per tutelare lavoratori che non potranno recarsi a lavoro e le imprese.

L'annuncio del titolare del Miur è arrivato anche dopo il pressing dei dirigenti scolastici. In merito ancora non ci sono aggiornamenti.

Decisione del ministro Si tratta dei primissimi effetti dello stop immediato alle gite scolastiche deciso dal ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina, e condiviso dal Consiglio dei ministri, che sabato sera ha varato una serie di misure per il Coronavirus.

Molti governatori si stanno infatti attivando al momento.

A queste regioni potrebbero aggiungersene altre.

Le prime chiamate da parte delle scuole sono arrivate già ieri pomeriggio. Stiamo raccogliendo dubbi, domande e richieste dei dirigenti e di tutto il personale scolastico e daremo tutte le risposte che servono. "Vogliamo garantire un servizio pubblico essenziale ai nostri studenti".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE