Assalto ai supermercati, introvabili mascherine e disinfettanti

Paterniano Del Favero
Febbraio 24, 2020

La psicosi da Coronavirus si porta dietro anche un'ovvia, seppur sovradimensionata, paura per la fine delle scorte alimentari. Pasta, sughi e scatolame di vario genere sono stati acquistati in quantità e, intorno alle 21, le casse dei maggiori supermercati della provincia registravano code che si ricordano solo in occasione delle maggiori festività.

In rialzo anche le vendite di acqua minerale mentre ormai quasi introvabili sono i disinfettanti, come ad esempio il noto gel per le mani e le bottiglie di alcol.

Nessun'informazione sulle scorte, ma i prodotti di prima necessità, almeno fra le corsie, scarseggiano.

1 di 9  La situazione all'Esselunga di Milano   La situazione all'Esselunga di Milano     La situazione all'Esselunga
1 di 9 La situazione all'Esselunga di Milano La situazione all'Esselunga di Milano La situazione all'Esselunga

"Molti scaffali dell'Esselunga di Saronno sono stati svaligiati". Non c'è nulla da temere dunque, né qui né in altri supermercati. È questa una delle conseguenze dirette del panico da Coronavirus, che nelle ultime ore si è diffuso anche nel nostra provincia. Potranno concorrere alla vincita immediata di 10.017 buoni sconto sulla spesa di valore pari al 100% dell'importo della spesa effettuata, si legge sul regolamento.

Alla base di tutto c'è un algoritmo che, nei prossimi giorni, genererà randomicamente gli orari vincenti negozio per negozio.

I premi saranno divisi equamente tra tutti i punti vendita. Quante spese verranno vinte in ogni supermercato?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE