Alberto Angela furioso con i paparazzi: interviene la polizia

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 22, 2020

"Dopo venti minuti di discussione mi è sembrata la cosa più sensata da fare" ha dichiarato il fotografo Brandi a Oggi, sostenendo che gli agenti, dopo avere registrato le generalità dei presenti, si sono allontanati senza ravvisare alcun reato. Di certo, in molti si sono accorti della sua presenza per le strade della Capitale in compagnia del figlio minorenne.

Alberto Angela e suo figlio Alessandro erano a passeggio per le vie di Roma quando un paparazzo che passava di lì ha deciso di fotografarli. Il conduttore voleva che il paparazzo cancellasse le foto, ma lui non ha ceduto.

Dopo essersi accorto che un fotografo stava scattando delle immagini contenenti anche suo figlio, il conduttore e divulgatore scientifico della Rai, come riporta Fanpage, si sarebbe avvicinato a lui chiedendogli di cancellare le foto in quanto, secondo il volto noto della tv, l'obiettivo è quello di tutelare suo figlio minorenne.

L'altro protagonista della vicenda è il fotografo professionista Mattia Brandi, che svolge regolarmente il suo lavoro da oltre 20 anni e che conosce perfettamente i limiti che la legge impone alla sua libertà professionale. Anche Angela ha voluto fornire la sua spiegazione: "Non mi nego mai ai fotografi, sono disponibilissimo anche per i selfie col pubblico, ma da padre di famiglia mi sentivo in dovere di tutelare i diritti di mio figlio minore". Per mettere fine alla lite è stato necessario l'intervento delle forze dell'ordine, come dimostrano le foto pubblicate sull'ultimo numero di 'Oggi'. Il paparazzo si è rifiutato, assicurando che trattandosi di un minore il suo volto sarebbe stato oscurato ben prima che le immagini divenissero pubbliche.

Tra Alberto Angela e un paparazzo la discussione si accende e arriva la polizia, hanno ragione entrambi?

Di fronte all'ennesimo rifiuto del paparazzo di cancellare le foto, la polizia è intervenuta, chiamata dallo stesso Brandi d'accordo con Angela.

All'epoca Edoardo ricevette un'attenzione mediatica eccessiva e che il ragazzo, evidentemente, trovò sgradevole.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE