Parasite: Donald Trump critica la vittoria agli Oscar del film coreano

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 21, 2020

Abbiamo abbastanza problemi commerciali con la Corea del Sud, e loro per giunta gli danno il premio come miglior film dell'anno.

La replica - Neon, la società distributrice del film diretto da Bong Joon-ho, ha replicato a tono alle affermazioni di Trump che ha criticato che un film sottotitolato abbia vinto la statuetta per il Miglior film. Le critiche del presidente hanno suscitato la replica piccata della Neon, la casa di distribuzione del film, che ha fatto riferimento su Twitter alla presunta avversione del presidente per i sottotitoli: "Sono comprensibili, non può leggere".

Era un bel film? Ci ridate Via col Vento per favore? Possiamo riavere indietro Via col vento, per favore? "Viale del tramonto". Così tanti film belli". Per la prima volta in ben 92 edizioni degli Academy Awards infatti, a trionfare come Miglior film non è stata un'opera statunitense, ma un lungometraggio straniero prodotto, in questo caso, in Corea del Sud.

"And the winner is. dalla Corea del Sud!" Credevo fosse il miglior film straniero, no?

Quest'anno Parasite ha fatto la storia degli Oscar.

Parole forti che hanno colpito sul vivo Donald Trump che, come ha dimostrato ampiamente, non ha peli sulla lingua e ha sempre una parola pronta per ogni critica.

"Erano talmente concentrati sulla politica che alla fine hanno sbagliato tutto".

Nel 1941 la cerimonia fu presentata da Franklin D. Roosevelt con un discorso della Casa Bianca; nel 1981 fu Ronald Reagan che diede il via alla Notte degli Oscar.

"È normale che Donald Trump lo odi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE