Alfa Romeo Racing ORLEN C39: svelata a Barcellona la monoposto 2020

Rufina Vignone
Febbraio 21, 2020

In Spagna, però, la prima giornata di test si è aperta con un'importante presentazione: l'Alfa Romeo ha infatti svelato al mondo intero la sua nuova C39. Raikkonen e Giovinazzi, accompagnati da Tatiana Calderon e Robert Kubica, il primo a scendere in pista nella giornata di oggi, hanno tolto i veli alla nuova monposto che li accompagnerà nella stagione 2020 di Formula 1.

Osservandola si percepisce l'evoluzione della livrea grazie a nuovi effetti grafici.

Il Quadrifoglio appare semplificato, mentre sulla copertura del motore spicca la scritta Alfa Romeo ingrandita che si sovrappone al logo principale. Si tratta, infatti, di un concetto pensato per consentire al team di consolidare i notevoli progressi compiuti negli ultimi due anni e avvicinarsi gradualmente alla pole position.

Il team Alfa Romeo ha mostrato, mercoledì, sul Circuit de Barcelona-Catalunya, la sua auto per la stagione di Formula 1 2020, pochi minuti prima dell'inizio dei test invernali. La scuderia del Biscione è stata la penultima squadra che ha presentato la sua auto.La C39 è la seconda vettura del marchio dal suo ritorno in Formula 1.

Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing ORLEN e Amministratore Delegato Sauber Motorsport AG ha dichiarato: "La C39 è il risultato dell'impegno e della visione di un folto gruppo di persone fortemente coinvolte, nonché la dimostrazione della qualità di ogni membro del nostro team. Stiamo facendo progressi, abbiamo già compiuto un enorme passo avanti rispetto a dove eravamo all'inizio del 2018, ma dobbiamo proseguire con determinazione su questa strada". Abbiamo apportato ulteriori migliorie all'auto ma, a parte forse i cerchi e le gomme e alcuni componenti interni, tutte gli altri elementi visibili sono stati modificati. Si tratta del consueto processo di miglioramento costante.

Vedremo in Australia se questa vettura oltre ad essere bella sarà anche veloce per riportare l'Alfa Romeo ai fasti di un tempo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE