Barr: I tweet di Trump rendono impossibile il mio lavoro

Bruno Cirelli
Febbraio 17, 2020

Barr ha detto che i tweet di Trump nel caso Stone hanno suscitato critiche sul fatto che il dipartimento stesse agendo per conto del presidente. Si va da "La macchia dell'impeachment è impossibile da rimuovere" a un meno educato "tipo un tupperware, dopo che ci hai messo dentro gli spaghetti al sugo". Il Dipartimento di Giustizia ha quindi imprigionato Stone per sette o nove anni in prigione, e Trump ha ringraziato il bar per il controllo del caso.

Quest'intervento spudorato è la dimostrazione di come in poco tempo Trump sia riuscito a politicizzare il sistema amministrativo.

Alexander Vindman, colonnello dell'esercito che faceva parte del consiglio per la sicurezza nazionale, è stato licenziato la settimana scorsa e scortato immediatamente dalla sicurezza fuori dagli uffici della Casa Bianca. Tuttavia, lo stesso Presidente ha dichiarato a margine del suo insediamento a Pennsylvania Avenue di possedere beni per un valore di 12 miliardi di dollari.

Inoltre Trump ha ordinato personalmente di cancellare il nome della procuratrice Jessie Liu dalla rosa dei candidati a sottosegretario del dipartimento del tesoro.

I commenti sono arrivati durante un'indagine sull'impatto di Trump sulla magistratura dopo aver criticato la frase proposta da Trump all'ex consigliere Roger Stone. In difesa di Buttigieg anche Joe Biden, suo rivale democratico nella corsa alla Casa Bianca: "Avete appena sentito Rush Limbaugh, mio Dio, è parte della depravazione di questa amministrazione". Trump ha poi fatto notare, come, a suo parere, il fatto di essere omosessuale "non sembra stia danneggiando" Buttigieg.

Il primo attacco pubblico a Pete Buttigieg in ragione della sua omosessualità è arrivato ieri dal conduttore radiofonico conservatore Rush Limbaugh, che Donald Trump, nel recente State of the Union, ha decorato con la più alta onorificenza civile Usa: la Presidential Medal of Freedom.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE