Coronavirus: impennata di contagi e decessi

Barsaba Taglieri
Febbraio 14, 2020

La commissaria Ue alla Salute, Stella Kyriakides, parlando del coronavirus, ha sottolineato lo stop ai voli alla Cina non è un provvedimento utile per contrastare il contagio. Negli Stati Uniti ammontano a 15, un cittadino americano è morto in Cina, e in Europa, in Germania sono 16, in Francia 11, nel Regno Unito 9, in Italia 3, in Russia 2, in Spagna 2, in Belgio 1, così come in Svezia e in Finlandia. I casi di guarigione sono 3'441.

Le autorità sanitarie della provincia cinese di Hubei hanno annunciato altri 116 decessi a causa dell'epidemia di COVID-19 e 4.823 nuovi casi di infezione, per lo più pazienti diagnosticati "clinicamente" senza test di laboratorio. I due potrebbero aver cercato di nascondere le notizie iniziali sulla diffusione del virus. La nuova piattaforma è stata lanciata dal Consiglio di Stato - il governo cinese - insieme con la Commissione Nazionale per la Sanità e il China Electronics Technology Group Corporation.

Stando ai dati aggiornati al 12 febbraio dell'Oms il coronavirus COVID 19 ha un tasso di mortalità nettamente inferiore rispetto alle epidemie Sars, del 2002, e MERS del 2012. Lo rende noto il ministero delle Risorse umane, spiegando che al suo posto è stato nominato Xia Baolong, dal 2018 vice presidente della Conferenza consultiva politica del popolo cinese e stretto alleato del presidente cinese Xi Jinping.

Altri 44 casi sulla Diamond Princess - Il ministro della Salute nipponico Katsunobu Kato ha confermato l'accertamento di altri 44 casi di coronavirus sulla nave da crociera Diamond Princess, nella baia di Yokohama. Il totale è di 174 persone infettate a bordo della nave su cui sono imbarcate 3700 persone, fra cui anche 35 italiani.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE