L'Italrugby cede nel Sei Nazioni alla Francia per 35-22

Rufina Vignone
Febbraio 11, 2020

Un passo avanti rispetto al disastroso esordio contro il Galles, ma ancora un ko.

L'Italia del rugby ha rimediato la seconda sconfitta (in altrettante uscite) del "Sei Nazioni 2020".

La nota dolente è che anche oggi l'Italia ha incassato cinque mete, come in Galles, portando a 114 il totale subìto dal giorno del successo di Edimburgo ad oggi.

Polledri e capitan Bigi si sacrificano placcaggio dopo placcaggio ma sono tutti gli uomini mandati in campo da Smith a non mostrare alcuna intenzione di arrendersi nemmeno quando la gara sembra ormai compromessa. Ntamack (3-0); 7' m. Tomas (8-0); 17' m. Ollivon (13-0); 24' m. Minozzi tr. Allan (13-7); 28' cp. Nel finale della prima frazione, però, una punizione di Ntamack e una meta di Alldritt (trasformata dal mediano d'apertura francese) permettono ai galletti di andare all'intervallo sul 23-10. Pochi minuti dopo è Zani ad accorciare le distanze (trasformazione di Allan per che riporta gli Azzurri sotto di 9 punti), ma un contrattacco concluso in area di meta da Serin al 73' chiude definitivamente i giochi. Prossimo impegno per gli azzurri in casa contro la Scozia il prossimo 22 febbraio.

FRANCIA: Bouthier; Thomas, Vincent, Fickou, Rattez; Ntamack (30' st. Jalibert), Dupont (30' st. Serin); Alldritt, Ollivon (cap), Cros (20' st. Woki); Willemse (3' st. Taofifenua), Le Roux (30' st. Palu); Haouas (19' st. Bamba), Marchand (20' st. Mauvaka), Baille.

MARCATORI: p.t. 3' cp. Allan (13-10); 32' cp. La meta di Bellini allo scadere (non trasformata) permette solo di rendere un po' meno amaro il punteggio.

Calciatori: Ntamack (Francia) 3/7; Allan (Italia) 3/4; Jalibert (Francia) 1/1.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE