Milan, Galliani: "Ibrahimovic appenda al muro i suoi compagni..."

Rufina Vignone
Febbraio 6, 2020

Lascio a loro l'onore e il dovere di gestire il club.

Io non sarò al derby perché essendo monzese mi occupo del Monza.

DERBY - "Il mio derby, Monza-Lecco, l'abbiamo già giocato e vinto". Alla parata di Abbiati su Kallon allo scadere ero morto.

L'INTER - "Si è molto rafforzata, anche in società". E Suning è un bravo proprietario.

Il progetto dell'Inter è destinato a vincere. Lotito? Nelle trattative di mercato e' funambolico.

Sul derby: "Non so come stia Ibra, credo che ci dovrebbe essere. Fa da stimolo ai propri compagni e fa paura agli avversari", ha chiuso Galliani. "Mi ricordo quando appendeva al muro i suoi compagni che non si allenavano con la giusta intensità".

"Djokovic mi ha fatto sapere che dovrebbe venire a San Siro a vedere Milan-Juve, semifinale di Coppa Italia". "L'ho così tanto corteggiato, inseguito, l'ho sentito qualche giorno fa".

CR7 - "E' impossibile fare paragoni tra le varie epoche, cambia tutto". È facile raggiungere il successo ma è difficilissimo conservarlo.

A proposito di Juventus, Galliani si è soffermato anche su Cristiano Ronaldo: "E' una persona straordinaria prima di un campione". Ci fosse stato magari ci avrebbero dato il gol di Muntari.

Come giudica questa stagione di Serie A? Ricordo quando voleva andare via dopo la sconfitta di Istanbul. Spero che Daniel Maldini possa aver il futuro di suo padre e suo nonno. Dopo due giorni di pianti e di urla si convinse a restare e dopo due anni rivinse la Champions.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE