Calciomercato Roma, una rosa ricca per Fonseca: le ultime sul mercato

Rufina Vignone
Febbraio 2, 2020

Così il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, in merito alla cessione in prestito di Alessandro Florenzi. Io desidero il meglio per Florenzi, perché alla fine quello che è importante non è quanto abbia giocato, ma la mia relazione con lui. E' impossibile vincere quando difendiamo così. A volte è difficile spiegare questa differenza tra il derby e questa partita. "Non è possibile per una squadra che vuole vincere sempre giocare 45 minuti come quelli di oggi".

Si aspettava di più dall'atteggiamento della squadra? .

Questa era una partita difficile. "Difendere così è una cosa difficile da spiegare". "Non ho sentito questo". Penso che questa partita non la abbiamo preparato mentalmente bene. "Per me è difficile da spiegare. Dopo la gara contro la Lazio non è facile spiegare un primo tempo così".

Errore dei due centrocampisti larghi oppure Under e Kluivert devono essere più bravi ad aiutare il centrocampo? Abbiamo sbagliato individualmente nell'uno contro uno.

"Siamo entrati bene ma appena il Sassuolo si è avvicinato nella nostra area ha segnato, noi dobbiamo sempre pressare alto, abbiamo lasciato troppi spazi alle spalle di Cristante".

Le ammonizioni di Pairetto? "Devo dire che non abbiamo perso per l'arbitro, non voglio trovare una scusa". Non capisco però come ci siano stati tanti cartellini gialli per noi. "Mi ha detto che non c'era bisogno di parlare con l'arbitro". Non era un momento per restare con l'arbitro.

"Se una squadra gioca come abbiamo fatto contro la Lazio e dopo fa una prestazione del genere è un problema mentale". "Per me è una cosa mentale". Lo hanno fatto puntando su giovani di grande prospettiva e non sull'usato sicuro che poi a giugno, a volte, finisce già per essere rottamato.

"Io penso che abbiamo iniziato bene, ma quando abbiamo preso il primo gol abbiamo perso l'equilibrio". Se lasciamo costruzione al Sassuolo è difficile: abbiamo provato a fare il pressing, ma quando Cristante andava più alto era un problema. "Quando attaccavano in contropiede non abbiamo fatto bene nemmeno nelle situazioni individuali".

La differenza l'ha fatta il primo tempo...

Difficile spiegare una cosa così, non abbiamo giocato il primo tempo.

3 gol in 26 minuti: come si possono spiegare questi simili black out? È difficile capire perché non abbiamo giocato il primo tempo.

La squadra dopo 7 minuti ha abbandonato il campo. È difficile ripartire da 3-0... È una questione di aggressività per me.

Come ho detto penso che siamo entrati bene in campo, ma dopo il primo gol la squadra ha perso l'equilibrio. "Dopo oggi più preoccupato, ma anche sorpreso".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE