Coronavirus, epidemia può crescere fino a 190mila casi

Barsaba Taglieri
Febbraio 1, 2020

Quasi diecimila casi sono stati confermati in tutto il mondo.

E' emerso così che l'epidemia potrebbe crescere fino a causare un numero di casi che va da un minimo di 39.000 a 190.000 casi. La forbice che li separata è notevole e si deve alla differenza nei dati relativi al comportamento del virus, come quelli sui tempi di incubazione e soprattutto sul tasso di diffusione. Lo indica l'analisi che ricostruisce le prime fasi dell'epidemia, nelle quali i contagi sono raddoppiati ogni 7,4 giorni.

Il clima di terrore che adesso si mischia ad un'isteria di massa ha portato al verificarsi di un drammatico e spiacevole episodio all'interno di uno degli ospedali di Wuhan dove i medici, strenuamente, cercano di far fronte all'epidemia da nuovo coronavirus.

"Tutti e due gli scenari sono verosimili", rileva la virologa Ilaria Capua, direttore del Centro di eccellenza dedicato alla "One Health" dell'Università della Florida.

Arriva dal Wuhan's No. 4 Hospital la notizia che un uomo, dopo aver appreso che il suocero era deceduto a causa del nuovo coronavirus, ha aggredito il personale medico picchiando due sanitari e strappandogli tute e mascherine di protezione. Il virus 2019-nCoV provoca infatti "un'infezione respiratoria perfettamente curabile", ma poiché "viene colpito contemporaneamente un numero elevato di persone, questo rischia di rallentare o di bloccare dei servizi, come il trasporto pubblico".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE