Coronavirus, l’ospedale di Reggio Calabria conferma il caso sospetto: "Analisi in corso"

Barsaba Taglieri
Gennaio 31, 2020

Accertamenti in corso su una donna di 36 anni tornata ieri dalla Cina, dove soggiornava a Shangai.

Al momento si tratta solo di un caso sospetto che non deve generare allarmismo, e infatti come tale viene trattato dai medici dell'Ospedale di Reggio Calabria, i quali, però, non sottovalutano i risvolti che il caso potrebbe avere. La donna, che vive a Roma insieme a due fratelli, sarà stata colta da malore mentre era a casa insieme ai familiari, a Taurianova, nel reggino, manifestando quelli che sono i sintomi del virus di Wuhan con febbre e tosse.

Oggi pomeriggio è stata ricoverata al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria, presso il Reparto di Malattie Infettive in regime di isolamento respiratorio, una giovane affetta da una sindrome respiratoria febbrile.

Intanto la Prefettura di Reggio Calabria ha già attivato l'unità di crisi e nelle prossime ore è previsto l'arrivo dell'Usmaf, gli uffici di sanità marittima aerea e di frontiera.

Al momento tutti i precedenti sospetti casi di Coronavirus sono stati poi smentiti dalle controanalisi.

Nella nota si precisa pure che "la Microbiologia e Virologiadell'ospedale sta effettuando i necessari esami diagnostici e che, come da accordi già intercorsi, nella mattinata di domani saranno inviati campioni biologici al laboratorio di virologia dell'Irccs specializzato in malattie infettive "Spallanzani" di Roma".

La Direzione Strategica si riserva di comunicare aggiornamenti sul caso al fine di mantenere informata la popolazione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE