Borsa: Piazza Affari paga pegno al coronavirus

Paterniano Del Favero
Gennaio 31, 2020

Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,101.

Sul paniere principale di Piazza Affari le notizie in arrivo dalla Cina hanno penalizzato in particolare il comparto industriale (-6,94% di Cnh Industrial, -3,67% di Leonardo e -4,66% di Pirelli) ed i titoli legati al made in Italy (-4,17% di Moncler, -4,41% di S. Ferragamo). L'indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in calo dell'1,07% a 23.713 punti.

Tra i listini europei è positiva Francoforte, che registra un rialzo dello 0,26%, più tonica Londra, che avanza dello 0,46%, a braccetto con Parigi, che segna un incremento dello 0,40%. L'effetto del marcato calo dei tassi di mercato ha messo le ali al settore delle utility con Enel (+2,93%) a contribuire al forte rialzo di Piazza Affari dall'alto del suo status di titolo di maggior peso del listino milanese.

Su di giri Fineco (+2,46%). Il petrolio scivola ai minimi da ottobre, con il Wti che cede il 2,1% a 53 dollari e Brent il 2% a 59,45 dollari.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE