I grandi del mondo a Gerusalemme per un vertice contro l'antisemitismo

Bruno Cirelli
Gennaio 27, 2020

"La cerimonia di oggi sarà un richiamo a tutto il mondo perché non si abbassi mai la guardia, l'attenzione e la vigilanza contro l'antisemitismo e contro la violenza e contro il fascismo". Il mondo libero si deve unire contro questi fenomeni che si manifestano anche a Roma, Londra, Washington, ovunque": "così il presidente israeliano Reuven Rivlin, nell'incontro a Gerusalameme con Mattarella. Tra qualche giorno si celebrerà la Giornata della Memoria e avremo come tutti gli anni un concorso per le scuole e consegnerò i premi ai migliori elaborati. E per questo l'Italia è consapevole che bisogna affermare continuamente l'esigenza di combattere l'antisemitismo e di trasmettere ai giovani la consapevolezza. Una scelta avvenuta nel gennaio del 2018, quando ricorrevano "gli 80 anni delle leggi razziali con cui il fascismo ha perseguitato gli Ebrei". Mattarella ha spiegato che in Italia ci possono essere cinque senatori a vita e durante il suo mandato c'era solamente un solo posto disponibile ed ha deciso di affidarlo a Liliana Segre.

Nel corso del Pranzo sono intervenuti il Presidente dello Stato di Israele; il Re Felipe VI di Spagna; Yehuda Bauer, Professore Emerito di Storia e Studi sull'Olocausto presso l'Università Ebraica di Gerusalemme, nonché Consigliere scientifico dello Yad Vashem; Moshe Kantor, Presidente della fondazione World Holocaust Forum. Presente il presidente Sergio Mattarella, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, il presidente francese Emmanuel Macron, quello russo Vladimir Putin, il segretario di Stato Usa Mike Pence, e il principe Carlo.

Prima di andare a Yad Vashem per il Forum intitolato "Ricordare la Shoah, combattere l'antisemitismo", il Presidente Mattarella questa mattina ha avuto due incontri bilaterali. Il presidente Mattarella è arrivato in Israele da una missione in Qatar, dove accompagnato da vari imprenditori italiani, ha incontrato l'emiro Tamim bin Hamad al-Thani.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE