Unilever chiude le gelaterie Grom e punta sui supermercati

Paterniano Del Favero
Gennaio 26, 2020

"Grom ha appena chiuso a Torino nella storica via Cernaia da dove tutto è partito". Sempre più gelato marchiato Grom nei supermercati e nei grandi punti vendita, dunque, e sempre meno coni gelato venduti al dettaglio. Secondo il Sole 24Ore, l'azienda punterebbe a ridimensionare, anche se non a fare sparire del tutto, la rete di gelaterie per rilanciare i prodotti - vaschette e coppette - destinati ai frigobar della grande distribuzione. In Italia Grom ha 40 gelaterie più due chioschi all'interno di Carrefour Gourmet di Roma e di Milano e i temporary store.

Come assicura ancora Unilever, ai dipendenti assunti a tempo indeterminato dei negozi che chiuderanno sarà data la possibilità di una ricollocazione in altre gelaterie e verranno individuate soluzioni che tengano conto delle esigenze delle persone coinvolte.

Grom-gruppo Unilever, in particolare, precisa che non smantella le gelaterie in Italia, ma si riorganizza puntando anche su altri canali di vendita. Il Belpaese - ribadisce la multinazionale - "è il primo mercato per Grom e continua a rimanere un Paese strategico, in cui realizzare quest'idea dell'azienda come ecosistema, nel quale ciascun canale opera in completa e totale sinergia con gli altri e in cui il consumatore è al centro".

Per questo sottolineano di aver "ristrutturato alcune gelaterie in Italia" e di "valutare una nuova apertura sul territorio". "Questo con lo scopo di accelerare ulteriormente la crescita che, in ogni caso, ha raggiunto dal 2015 al 2019 un complessivo +46,7%".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE