Superbike, test Jerez: tempi e classifica Day-2. Rea leader

Rufina Vignone
Gennaio 24, 2020

Il pilota che ha però svolto più giri in assoluto è stato Maximilian Scheib con la Kawasaki privata del team Orelac, classificatosi 12° davanti a Garrett Gerloff e a Sandro Cortese, sostituto di Camier per i test di Jerez (cosa che probabilmente succederà anche a Portimão). Anche oggi la pioggia ha condizionato il lavoro dei team, anche se c'è stata una fase di pista semi-asciutta che ha permesso di girare in condizioni abbastanza normali.

Dietro al cinque volte campione del mondo SBK c'è Toprak Razgatlioglu con la sua Yamaha a 231 millesimi. "L'unico sotto il 1'41". Solo 19 i giri completati dal pilota Kawasaki. Jonathan Rea ha chiuso al comando la seconda (e unica per lui) giornata di prove con il primo posto in 1:40.983; tempo irrilevante in sé e per sé, specie se consideriamo che si tratta pur sempre di un test, ma esser stato il pilota che ha fatto meno giri della settimana e aver comunque ottenuto la prima posizione può davvero spaventare la concorrenza e mettere in guardia i principali antagonisti del mondiale 2020. Numero di giri quasi identico tra i due, con "Magic Michael" a quota 43 e il turco con 42.

Prestazioni minori da parte del duo Honda che ha collezionato 32 giri e sesta posizione con Haslam e 28 giri che sono valsi l'ottava posizione con Bautista.

L'ultima YZF R1 in griglia sarà quella del Ten Kate Racing che conferma ancora la sua fiducia in Loris Baz dopo alcuni buoni risultati ottenuti nella scorsa stagione.

La top 10 viene completata dagli italiani Michael Ruben Rinaldi (team Go Eleven Ducati) e Federico Caricasulo (team GRT Yamaha). Laverty, debuttante sulla moto tedesca, ha avuto non poche difficoltà a sedare la, come da lui detta, scorbutica BMW. Ovviamente diversi piloti oggi non hanno voluto rischiare con condizioni di pista non ideali.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE