Libano possibilità di un nuovo governo

Bruno Cirelli
Gennaio 23, 2020

Il Libano è in procinto di avere un nuovo governo, guidato da Hassan Diab, dopo mesi di lotte e proteste. Il nuovo esecutivo, formato da 20 ministri, "si impegnerà per guidare per soddisfare le richieste dei manifestanti", ha detto Diab, subito dopo la nascita del nuovo governo. Diab, 60 anni, aveva ricevuto l'incarico di formare un nuovo esecutivo il 19 dicembre. Gli incidenti tra polizia e manifestanti si sono intensificati dopo che un gruppo di dimostranti a volto coperto ha tentato di entrare in Parlamento forzandone l'ingresso.

Nella lista ci sono anche sei donne, tra le quali troviamo il nome della ministra della difesa Zeina Acar. Ma molti analisti osservano che dietro le nomine ci sono gli stessi movimenti politici al potere da decenni, messi sotto accusa dal movimento di protesta.

Tre mesi dopo le dimissioni di Saad Hariri, il Libano ha un nuovo primo ministro. Queste sono state indicate come "necessarie" per sbloccare gli aiuti finanziari promessi dalla comunità internazionale, in particolare dalla Francia, dagli Stati Uniti e dall'Unione Europea.

I fondi stranieri dovrebbero far rifiatare l'economia e, soprattutto, il sistema bancario, in forte difficoltà da quando in estate è cominciata in tutta la regione una improvvisa crisi di liquidità del dollaro statunitense con la svalutazione della lira locale.

In un quadro generale, è sempre in aumento la disoccupazione e in rialzo, i prezzi dei beni di consumo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE