Luigi Di Maio a Lamezia Terme: "Il Movimento entrerà in consiglio regionale"

Bruno Cirelli
Gennaio 20, 2020

Dopo l'apertura sul tema della sanità, promettendo che i dirigenti delle Aziende sanitarie verranno scelti per il merito e non per la politica si è detto sicuro di una cosa: "Per la prima volta nella storia, in Calabria ci saranno consiglieri regionali del Movimento Cinquestelle". Il risultato è stato che in poco tempo Morra è stato assalito dagli Attivisti Anonimi calabresi del Movimento, capaci di chiedere, alla sede centrale, la testa del senatore come segno di una conduzione autoritaria. La carica di tesoriere sarebbe scaduta il prossimo settembre, ma Di Maio ha deciso di cederla prima, accelerando la fase di cambiamenti tanto attesi in vista degli Stati generali di marzo. "Sono passati 10 anni, abbiamo approvato - ha aggiunto Di Maio - tante leggi che erano la nostra identità". Alle sue spalle nel frattempo si recitano - secondo voci vicine ai big - le promesse verso nuovi papabili leader i quali dovranno fare i conti con il peso ingombrante di 100 espulsioni e continui cambi di casacca.

"Il caso Gregoretti è un caso di propaganda".

"Non solo Salvini si presenta sul territorio al posto di Lucia Borgonzoni, ma si diverte anche a prendere in giro agricoltori e consumatori, sia piacentini che italiani".

"La nave Diciotti la bloccammo perché l'Ue non voleva prendersi una parte dei migranti. Ed è chiaro - ha concluso Di Maio - che bisogna far valutare quell'atto di propaganda dagli inquirenti".

Ma nessuno, chiaramente, per ora si espone. Poi, se non va bene, potrai sempre ritrovare il tuo amore e recuperarlo a C'è Posta per te (sempre dalla Maria che fa dal produttore al consumatore tutta la filiera dell'amore). Il 26 gennaio può rappresentare una data spartiacque per il partito ma soprattutto per Luigi Di Maio, la cui leadership comincia a vacillare; nonostante le ripetute smentite dei giorni scorsi, l'ipotesi di eventuali dimissioni non sarebbe del tutto da scartare: una più che pronosticabile sconfitta nella suddetta tornata elettorale, infatti, potrebbe portare il ministro degli Esteri a compiere un'immediata riflessione sul suo futuro e su quello della compagine di cui è a capo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE