Meteo, le previsioni per la settimana

Bruno Cirelli
Gennaio 17, 2020

Parzialmente saranno interessate anche nelle regioni centrali e la Sardegna.

La distanza previsionale tuttavia, ci costringe ad attendere prima di poter capire quali saranno gli eventuali effetti di questo vortice sull'Italia.

La mattinata sarà caratterizzata da cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni.

Prossima Settimana tra nubifragi e il ritorno dell'alta PressioneSe pensate che l'inverno, quello vero, sia finalmente tornato protagonista del quadro meteo-climatico sull'Italia, sarà il caso che ridimensioniate le vostre aspettative.

Già sabato mattina torneranno ad aprirsi ampie schiarite, con vento sulle Alpi e, forse qualche raffica anche in pianura, e in prospettiva a medio termine non si prevedono altre perturbazioni con piogge o nevicate significative. Previste forti piogge anche in Campania. Dimenticatevi le passeggiate senza ombrelli, sciarpe e guanti e tirate fuori dagli armadi gli indumenti più caldi che avete per affrontare queste giornate di maltempo, in attesa di un clima più adatto alle nostre gite fuori porta.

Cielo e Fenomeni: al mattino nuvolosità più compatta sul settore centro-orientale della regione, dove non escludiamo anche qualche debole ed isolato rovescio. "Le temperature minime sono previste in rialzo con valori compresi tra 4 e 7 gradi, mentre le massime in diminuzione comprese tra 6 e 9 gradi".

L'anticiclone che da quasi un mese sta imperversando stabilmente sul nostro Paese, e sull'intero bacino del Mediterraneo, nel prossimo fine settimana è destinato in parte a placare i suoi effetti. A partire da mercoledì 22 e con maggiore efficacia tra il 23 e il 24 gennaio, quindi, tempo tendenzialmente stabile e soleggiato e con temperature in aumento, come evidenziano le dinamiche bariche in cartina, con rimonta anticiclonica dal territorio nordafricano. C'è da dire che dovrebbe tornare la nebbia in Valle Padana, inoltre con l'aria fredda giunta giorni precedenti si potrebbero nuovamente ripetere diffuse gelate notturne nelle regioni settentrionali e le valli del Centro Italia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE