Intesa Sp, Messina: ''Siamo primo datore privato di lavoro del Piemonte'

Ausiliatrice Cristiano
Gennaio 17, 2020

Il nuovo museo, che sarà pronto fra un paio d'anni, sarà dedicato prevalentemente alla fotografia e video-art, con mostre temporanee di fotografi di respiro internazionale. Gros-Pietro ha ricordato che "Intesa Sanpaolo ha oltre 8.000 dipendenti in Piemonte e più di 3.600 a Torino ed è il primo gruppo al mondo ad avere quattro musei di proprietà messi a disposizione della comunità". L'architetto Michele De Lucchi, curatore del progetto con AMDL CIRCLE, ha posto in evidenza che gli spazi espositivi saranno per la maggior parte ipogei, accessibili da una grande scalinata, ritagliata nell'attuale cortile, che porterà luce naturale alla hall di ingresso.

Apre a Torino la quarta sede museale di Intesa Sanpaolo: le Gallerie d' Italia. Il percorso si affaccerà direttamente su piazza San Carlo.

Torino, 14 gen. (askanews) - Un nuovo museo, sotto piazza San Carlo a Torino, per ospitare fotografia e immagini in movimento in uno spazio immaginato dall'architetto Michele De Lucchi. "Le Gallerie di piazza San Carlo legheranno per sempre la banca alla città di Torino". I due progetti, che seguono il lancio di "per Merito", il prestito senza garanzie rivolto a tutti i giovani studenti universitari in Italia, rientrano nell'attività del Fondo d'Impatto di 250 milioni di euro, che permette di concedere prestiti per un totale di 1,25 miliardi di euro, che raccoglie l'eredità dell'esperienza di Banca Prossima, oggi incorporata nel Gruppo. "Oggi - ha proseguito l'ad di Intesa Sanpaolo - abbiamo aziende che stanno posponendo gli investimenti, se troviamo un filone per riportare a investire questo può aiutare anche la crescita del Paese". Il progetto prevede anche aree dedicate alla didattica e un laboratorio di restauro. I principi fondanti alla base del suo impegno in cultura e quindi del nuovo intervento torinese.

Alla presentazione del progetto, con sul palco anche il presidente emerito di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli, hanno preso parte moltissimi rappresentanti della cultura torinese, dalla presidente del Museo Egizio, Evelina Christillin alla direttrice del Castello di Rivoli e della GAM Carolyn Christov-Bakargiev, da Ilaria Bonacossa che dirige Artissima a Water Guadagnini, direttore di Camera - Centro italiano per la fotografia e Massimo Lapucci, direttore generale delle OGR.

Gallerie d'Italia, nel 2019 le tre sedi di Milano, Napoli e Vicenza hanno accolto complessivamente oltre 500 mila visitatori. Il materiale espositivo proviene dall' archivio di Publiphoto, un'agenzia acquisita di recente da Intesa Sanpaolo. Le Gallerie d'Italia si sono accreditate negli anni come interlocutore affidabile presso i principali musei nazionali e internazionali tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York, l'Ermitage di San Pietroburgo, la National Gallery di Londra.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE