Anticinese in testa presidenziali Taiwan

Bruno Cirelli
Gennaio 16, 2020

La conferma di Tsai Ing-wen si fonda proprio sul modo in cui la candidata del Democratic Progressive Party (DPP) è riuscita a presentarsi come protettrice di Taiwan, considerata una provincia ribelle da Pechino, dopo che il tema della sovranità è tornato il focus principale degli elettori.

Lo stesso Han Kuo-yo, secondo quanto precisato dai media locali, ha ammesso la sconfitta visto il margine ormai incolmabile rispetto alla sua avversaria. I leader comunisti sin dall'arrivo al potere di Tsai nel 2016 hanno assunto un duro approccio nei suoi confronti, adirati per il suo rifiuto di affermare che Taiwan e la Cina continentale appartengano a 'una sola Cina'. La sua vittoria potrebbe aumentare la pressione di Pechino sulla regione. Il conteggio ufficiale, con lo spoglio all'11,9%, vede Tsai in testa con 593.188 voti (58%), seguida da Han a 391.362 (38,26%). I risultati definitivi sono attesi in giornata.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE