Verdi si scusa col Torino dopo la scenata: "Fiero di questo gruppo"

Rufina Vignone
Gennaio 14, 2020

Al termine della gara con il Bologna, il tecnico del Torino Walter Mazzarri ha parlato del match ai microfoni di Sky Sport. Una spaccatura che settimana dopo settimana, più che ricomporsi, sembra farsi ancora più evidente.

Proprio una domanda sulla contestazione l'ha fatto esplodere in diretta tv. Per altre cose, non per il calcio. "Quello che interessa è che, in un campionato più difficile di quello dell'anno scorso, la nostra posizione ha più valore". Anche sulla condizione del campo da calcio non devo entrare, io sono l'allenatore. "E' oggettivo che la palla rimbalza male, ma non fatemi entrare in altri discorsi". Un comportamento che l'allenatore non ha mandato giù e che porterà, con ogni probabilità, a provvedimenti severi nel corso dei prossimi giorni.

Infine l'argomento Verdi, che non ha gradito la sostituzione nel secondo tempo: "Deve giocare bene tutta la partita, non perdere la palla e non sarà sostituito".

"Quando cambio Verdi c'è un motivo". Abbiamo fatto 27 punti come l'anno scorso ma che valgono di più come classifica" ha sottolineato il tecnico prima di commentare gli attacchi dei tifosi nei suoi confronti: "Lasciamo perdere la contestazione, non c'entra nulla il calcio.

"Il Bologna è una signora squadra, complimenti a Mihajlovic - ha esordito Mazzarri - Oggi abbiamo avuto un po' di fortuna, ma ce la siamo meritata". E' uno come gli altri quando si viene sostituiti e bisogna avere rispetto anche per gli altri. "Se la società ha visto che ha sbagliato lo multerà; se meriterà rigiocherà, altrimenti starà fuori".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE