Deloitte: Juventus, Inter, Napoli in crescita, Barcellona il club più ricco

Rufina Vignone
Gennaio 14, 2020

Il consueto report annuale dello studio Deloitte Football Money League 2020, che riguarda gli affari del mondo pallonaro, sottolineano ancora una volta l'ascesa dell'Inter, solida al 14° posto ma con incremento del ricavo, sebbene le distanze con le big d'Europa restino ampie. Non solo, con i suoi 840, 8 milioni di euro di ricavi, il Barcellona ottiene la cifra più alta di questa speciale classifica, prima società a superare gli 800 milioni di fatturato.

Tra questi entra per la prima volta il Napoli (20°), che porta quindi a 4 il numero di squadre italiane nella top 20 con un incremento del fatturato del 13% (207,4).

Negli ultimi cinque anni, a livello aggregato, i ricavi da proventi televisivi dei top 20 club sono aumentati ad un tasso di crescita annuo composto dell'11%, l'aumento maggiore tra tutti i flussi d'entrata. Il Manchester United rimane in terza posizione con 811,7 milioni di dollari di ricavi. I 'blaugrana' scavalcano in vetta gli storici rivali del Real Madrid, che si piazzano comunque al secondo posto con 757,3 milioni. Il club giallorosso ha perso due posizioni. Il fatturato degli Spurs è salito a 594,5 milioni di dollari, soprattutto grazie all'aumento delle entrate commerciali e dei diritti TV, dopo una stagione in cui il club è arrivato in finale di Champions League e si è trasferito al Tottenham Hotspur Stadium.

Oltre alla Premier League, anche i club delle altre 5 maggiori leghe calcistiche - la Ligue 1 francese, la Liga spagnola, la Bundesliga tedesca e la Serie A - figurano nella Top 20. E il gap con i blancos, secondi, è il più largo della storia con 90 milioni di scarto. La Juventus riguadagna il 10° posto nella Money League di quest'anno, grazie ad una crescita del fatturato a 524.5 milioni di dollari.

Le uniche squadre della top 30 non appartenenti ai cinque maggiori campionati sono l'Ajax al 23° posto con $227,5 mln, Benfica al 24° ($225,5 mln), Zenit San Pietroburgo al 28° ($205,8 mln) e al 29° il Porto ($201 mln) a riprova del peso che la partecipazione alle competizioni UEFA esercita sui ricavi dei club.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE