Dopo lo schiaffo, nuovo imbarazzo per Papa Francesco

Bruno Cirelli
Gennaio 12, 2020

Sulla scia di quanto è successo il 31 dicembre scorso, Papa Francesco ha ironizzato sull'accaduto con una suora africana, durante l'udienza generale in Vaticano. Con gli schiaffi sulla mano della fedele asiatica, il Pontefice aveva destato scalpore in tutta Italia.

Il Papa ha poi continuato a salutare i fedeli, marcato a vista dalle guardie svizzere, che questa volta lo hanno seguito a distanza molto più ravvicinata rispetto al solito, cercando di scoraggiare chi provava ad acchiappare il pontefice dietro le transenne per ottenere un saluto o un selfie.

Lasciandosi non troppo alle spalle quanto accaduto la notte di Capodanno, Papa Francesco è tornato in mezzo ai fedeli, e si è intrattenuto con i pellegrini presenti nell'aula Paolo VI per l'udienza generale.

Stringe le mani e benedice rosari.

"Loro hanno una dimensione corale: è sufficiente che uno dia il 'la' - ha detto ancora il Papa - e tutti si farà il concerto. Tu mordi! Io ti do il bacio ma tu stai tranquilla, non mordere!", ed ha abbracciato la suora entusiasta. Subito dopo l'abbraccio tra i due ha avvolto la scena nell'affetto.

Nella riflessione proposta all'udienza generale, il Pontefice ha riflettuto sul tema dell'accoglienza legata al libro degli Atti degli Apostoli e alla figura di San Paolo.

"È questo che salva dal gelo dell'indifferenza e della disumanità".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE