Formula 1, niente Ferrari per Max Verstappen: rinnova con la Red Bull

Rufina Vignone
Gennaio 11, 2020

Archiviate, dunque, le voci di mercato che parlavano di un possibile interessamento di Mercedes e Ferrari per Verstappen. A Brackley invece sotto i riflettori c'è Lewis Hamilton, il cui contratto in scadenza alla fine di quest'anno mette sul chi va là anche Toto Wolff. Un contratto così ricco è divenuto realtà principalmente per due motivi: lo status del driver - leader della Red Bull e grande talento - e la disponibilità della Honda di sborsare una percentuale importante dello stipendio.

In una chiacchierata concessa alle colonne di Auto Bild, Helmut Marko ha commentato il recente rinnovo di contratto firmato da Max Verstappen con la Red Bull, sottolineando come la scuderia austriaca non abbia badato a spese pur di mantenere l'olandese all'interno della factory di Milton Keynes. Rispetto il modo con cui Red Bull e Honda lavorano insieme, tutti fanno quel che possono per aver successo. Secondo il Corriere della Sera, dal rinnovo di Verstappen partono effetti a catena.

Per la RedBull e Verstappen l'obiettivo è creare un ciclo a partire dal 2021 con i nuovi regolamenti che stravolgeranno la Formula 1. "Ma il nostro Verstappen arriverà". Max ha dimostrato di essere una risorsa per il Team, crede davvero nella partnership che abbiamo stretto con il nostro fornitore di motori Honda e siamo lieti di aver esteso il nostro rapporto con lui.

E Leclerc? L'altro alfiere della Rossa ha recentemente rinnovato fino al 2024. Hamilton probabilmente rinnoverà con Mercedes oltre il 2020, salvo sorprese ovviamente. Se il tedesco qualora non riuscisse ad ottenere risultati di rilievo con la rossa, non sarebbe da escludere un suo ritiro a fine anno dalla F1.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE