Iraq, assalto all'ambasciata USA a Baghdad

Bruno Cirelli
Dicembre 31, 2019

Secondo quanto riportato da Ansa, che cita media internazionali, le forze di sicurezza irachene hanno respinto l'attacco di manifestanti frapponendosi tra loro e le porte della sede diplomatica. L'ambasciatore e lo staff sono stati evacuati, mentre sono stati sparati gas lacrimogeni per respingere i manifestanti. Secondo Washington, questi attacchi - che hanno provocato proteste questo martedì davanti all'ambasciata americana. a Baghdad - hanno rappresentato una risposta ai recenti attacchi contro le basi irachene che ospitano le forze della coalizione dell'Operazione Inherent Resolution (OIR).

I sostenitori della protesta chiedono la "chiusura definitiva dell'ambasciata americana e l'espulsione dell'ambasciatore". Squadre speciali sono entrate in azione per allontanare la folla che ha lanciato molotov e dato alle fiamme le postazioni di controllo esterne all'edificio diplomatico. Intanto il premier iracheno, Adel Abdul Mahdi, ha chiesto ai manifestanti di "lasciare l'area del campound dell'ambasciata americana a Baghdad". "Ora l'Iran sta orchestrando un attacco contro l'ambasciata americana in Iraq". "L'Iran ha ucciso un appaltatore americano e ferito molte persone".

Manifestazioni in corso in Iraq dove a Baghdad migliaia di manifestanti hanno assaltato l'ambasciata americana. Noi abbiamo risposto duramente e lo faremo sempre. "Inoltre, noi ci aspettiamo che l'Iraq impieghi le sue forze per proteggere l'ambasciata, e cosi' siete avvisati!", ha commentato su Twitter il presidente americano Donald Trump.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE