Il calcio Casaranese in lutto: morto il giovane terzino Santagata

Rufina Vignone
Dicembre 30, 2019

Era ricoverato all'ospedale Cardarelli di Napoli e il mondo del calcio dilettantistico in queste ore si era stretto in preghiera attorno ai suoi familiari. Lello Santagata, un ragazzo di solo 18 anni residente a Melito, in provincia di Napoli, non ce l'ha fatta. Foto di Raffaele Santagata compaiono su decine di bacheche Facebook e nel lotto di edilizia popolare sorto con la legge post-terremoto del 1980, dove le notizie che escono sono raramente di riscatto ma molto spesso di cronaca nera, la vicenda di Lello è diventata occasione per sperare e pregare. La notizia che tutti speravano potesse non arrivare mai ha, purtroppo, segnato gli ultimi giorni dell'anno.

Sta lottando tra la vita e la morte Raffaele Santagata, calciatore 18enne che nelle Marche ha giocato con la maglia della Sangiustese, mettendosi in evidenza come uno dei migliori under della Serie D raccogliendo anche diverse convocazioni in Rappresentativa Nazionale. Impossibile dimenticare un ragazzo simile e l'abbraccio di tutte le Marche calcistiche va alla sua famiglia, in un momento di simile dolore.

Dopo aveva iniziato la carriera nell'Arci Scampia, Raffaele era approdato alla Sangiustese, club marchigiano lasciato la scorsa estate per approdare proprio al Casarano.

A fine novembre i sintomi della malattia che, nel giro di qualche mese, ne avrebbe fiaccato il cuore di leone e lo spirito del difensore che in campo suda la maglia, è pronto alla battaglia. A quel punto, era arrivato il ricovero, quindi il delicato intervento chirurgico. Nel pomeriggio di oggi, è stato reso noto il decesso.

Lello, cosi lo chiamavano tutti, era stato operato in seguito alla scoperta di un tumore al cervello.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE