Usa, attacco in casa di un rabbino con machete: 5 feriti

Bruno Cirelli
Dicembre 29, 2019

L'aggressione è avvenuta durante la settima giornata delle celebrazioni di Channukah.

Un uomo, a volto coperto e armato di machete, è entrato nella casa di un rabbino a Monsey, a circa 50 chilometri a nord di New York, e si è scagliato sui presenti, seminando il panico.

Al momento le ricostruzioni sono tutte parziali: si sa che alcuni dei feriti sono stati colpiti ripetutamente, uno almeno sei volte, un altro in pieno petto ed è quello nelle condizioni peggiori.

In un primo momento l'uomo è riuscito a scappare ma la targa della sua auto sarebbe stata identificata e la polizia è così arrivata presto sulle sue tracce. Kohn ha confermato che l'aggressore ha cercato di entrare nella sinagoga, la Congregazione Netzach Yisroel, guidata dal rabbino Rottenberg. "La casa ospitava molte dozzine di persone", ha detto Gestetner.

In un tweet il presidente di Israele Reuven Rivlin si è detto "scioccato e indignato per il terribile attacco di New York e preghiamo per i feriti affinché possano rapidamente recuperare". L'aumento dell'antisemitismo non è solo un problema degli ebrei o dello Stato di Israele. "Dobbiamo lavorare insieme per affrontare questo male crescente, che è una vera minaccia globale".

L'episodio si inserisce in una serie di attacchi antisemitici che si sono verificati negli ultimi giorni a New York: incidenti che hanno fatto alzare la guardia e rafforzare i controlli di polizia nell'area di Brooklyn, quella più colpita. "Monitoriamo le informazioni che arrivano da Monsey", afferma la polizia anti-terrorismo di New York. Il mese scorso, un ebreo ortodosso è stato pugnalato a pochi passi da una sinagoga locale mentre camminava per le preghiere del mattino.

Stando a quanto riportano i media americani, l'attacco all'interno della sinagoga Rabbi Rottenburg's Shul è stato eseguito da un uomo di colore che ha tirato fuori un machete e iniziato a ferire i presenti. L'attentatore non è stato trovato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE