Israele, Netanyahu vince le primarie del partito

Bruno Cirelli
Dicembre 29, 2019

A questo proposito, sempre la testata britannica, riporta le dichiarazioni del suo antagonista Benny Gantz che ha denunciato "la situazione pericolosa in cui vivono i cittadini israeliani minacciati dal terrorismo e la vergognosa incapacità del Primo Ministro nel garantire la sicurezza nel sud del Paese". "Una vittoria enorme", ha scritto su Twitter, Netanyahu.

Il premier (72,5%) ha vinto con un consistente margine su Saar (27,5%), che da parte sua ha commentato: "Volevamo un altro risultato". Il premier, da parte sua, si è detto persuaso che a marzo il Likud sotto la sua leadership saprà impedire la dispersione dei voti della destra nazionalista ed assicurarsi così la vittoria.

Le urne si sono aperte alle 9 locali (le 8 in Italia) e si chiuderanno alle 23.

Un razzo è caduto su Ashkelon, in Israele, mentre in città il premier Benjamin Netanyahu stava tenendo un comizio.

Sul piano ideologico, nelle due settimane di campagna elettorale Netanyahu e Saar hanno concentrato i propri interventi sul futuro degli insediamenti ebraici in Cisgiordania. Le forze armate israeliane hanno specificato che il missile è stato intercettato dal sistema difensivo Iron Dome. In passato Netanyahu aveva promesso che lo avrebbe sgomberato, ma finora non è accaduto. "A Dio piacendo e con il vostro aiuto, porterò il Likud a una grande vittoria nelle prossime elezioni e continuerò a guidare lo Stato di Israele verso risultati senza precedenti". "Tra i bersagli, postazioni militari" ha poi confermato l'esercito israeliano.

"Aerei ed elicotteri hanno colpito diversi obiettivi terroristici di Hamas nella Striscia di Gaza".

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE