Mosca contro sanzioni Usa su Nord Stream

Bruno Cirelli
Dicembre 24, 2019

Come ha dimostrato finora, l'unica misura del presidente degli Stati Uniti per superare le sue paure e ostacolare il progresso dei paesi indipendenti è soffocarle imponendo sanzioni incessanti.

Roma. Le sanzioni americane contro la costruzione del gasdotto Nord Stream 2, progettato per trasportare il metano dalla Russia all'Europa centrale, ritarderanno di qualche mese il completamento dell'opera, che verrà comunque portata a termine, assicurano le società, ma ne aumenteranno i costi.

La portavoce della Diplomazia russa ha ironizzato sul fatto che gli Stati Uniti "pretenderanno presto di smettere di respirare" e ha predetto che "molti rispetteranno" questa legge.

Come accennato, il Nord Stream 2 è un gasdotto nel mar Baltico che collegherà direttamente Russia e Germania, permettendo dunque al gas russo di arrivare direttamente in territorio tedesco senza passare per l'Ucraina. Sia Berlino che Mosca vogliono che il progetto - dal valore di circa 10 miliardi di euro - venga completato perché vantaggioso per entrambi.

A riportarlo è Bloomberg che, citando un rappresentante della compagnia, ha spiegato che la flottiglia di Allseas impegnata fino ad oggi sul Nord Stream "sarà sciolta".

I legislatori statunitensi hanno sempre sostenuto che le sanzioni avrebbero impedito alla Russia di completare l'oleodotto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE