Manovra, passa il testo con 334 voti favorevoli

Ausiliatrice Cristiano
Dicembre 24, 2019

La manovra è arrivata alla Camera in forma "blindata" dopo gli ultimi emendamenti, cosa che ha suscitato non poche polemiche all'opposizione. Ed è stata bagarre, con l'intervento dei commessi.

'Stop' all'aumento dell'Iva, lotta all'evasione, taglio del cuneo fiscale e stop al superticket. Sono queste alcune delle misure del provvedimento da 32 miliardi. Chi era stato escluso dal bonus Renzi, cioè i redditi da 26mila euro a 35mila euro, andranno a percepire circa 50 euro al mese, per un totale di circa 500 euro all'anno. A modifica (e abrogazione) delle disposizioni contenute nel Dl fiscale, viene aumentato il Preu di slot (23,85 percento fino a fine 2020, 24 dal 2021 in poi) e Vlt (8,5 percento fino a fine 2020, 8,6 percento dal 2021), ma ridotto il payout minimo per le slot (65 percento) e le Vlt (83 percento). Oltre che da un maggior ricorso al deficit e dalla spending review, la legge è finanziata anche dalla stangata sui giochi (20% di tasse sulle vincite). La tassa sulla plastica si è fermata a 45 centesimi al chilo e partirà da luglio. Slitta, invece, a ottobre la sugar tax, che resta a 10 centesimo al litro.

È stata azzerata la stretta sull'imposizione delle auto aziendali: anche se non contribuirà a rinforzare le casse dello Stato, il governo si augura comunque che faciliti una svolta eco del parco auto, dal momento che le vetture più ecologiche avranno un impatto sul reddito del 25%, contro il 60% di quelle più inquinanti. E per le clausole di salvaguardia Iva disinnescate, altre sono state innescate: rispetto a quanto previsto dalle vecchie manovre, c'è il rischio di ulteriori 303 milioni di accise sui carburanti nel 2021.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE