Boeing: si dimette il CEO con crisi 737 Max

Bruno Cirelli
Dicembre 24, 2019

Il CEO di Boeing, Dennis Muilenburg, si dimette. La decisione arriva probabilmente a seguito della crisi dei 737 Max, modelli sui quali sono stati riscontrati alcuni difetti da parte delle compagnie aeree. Al suo posto la società ha nominato ceo David Calhoun. Al sopraggiungere della notizia, i titoli della società quotati in borsa a Wall Street sono tornati in positivo.

"Credo fermamente nel futuro di Boeing e del 737 MAX", dichiara a sua volta Calhoun in una nota. "Sotto la nuova guida, Boeing opererà un nuovo rinnovato impegno alla trasparenza".

Sempre secondo quanto è stato scritto all'interno della nota ufficiale, Dennis Muilengurb "si è dimesso con effetto immediato sia da amministratore delegato sia da componente del consiglio di amministrazione". Eppure proprio il jet protagonista di due incidenti mortali è all'origine dei mali della società a stelle e strisce. Soltanto pochi giorni fa, mentre ancora cerca di riguadagnare la fiducia delle autorità, Boeing ha annunciato lo stop alla produzione del velivolo, pur senza annunciare per il momento contestuali tagli di personale. Sebbene infatti si tratti di un blocco dichiaratamente "temporaneo", che entrerà in vigore già da gennaio 2020, sarà comunque a tempo indeterminato, e coinvolgerà lo stabilimento di Renton, vicino Seattle (Washington).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE