Roma: due 16enni travolte e uccise da un’auto su Ponte Milvio

Rufina Vignone
Dicembre 23, 2019

Pietro Genovese è il figlio del grande regista Paolo Genovese ed è stato lui a travolgere le due ragazze di 16 anni in Corso Francia a Roma. La tragedia nel cuore della movida, punto di aggregazione di molti giovani.

Sabato notte di sangue a Roma, dove due ragazze di sedici anni sono state investite e uccise nella notte nella zona di Ponte Milvio. "Non è giusto". Molti fiori sono stati adagiati sul luogo dell'incidente.

Sul posto per i rilievi le pattuglie del II Gruppo Parioli della Polizia Locale di Roma Capitale.

Le due ragazze, forse minorenni, stavano attraversando quando sono state investite dal mezzo.

Da una prima ricostruzione, la strada a scorrimento veloce era bagnata dalla pioggia che già dal tardo pomeriggio è scesa copiosa sulla città. Sarebbe un giovane di 20 anni. "Erano al centro della strada, Gaia si è girata verso Camilla e poi è arrivata quella macchina" ha detto un ragazzo che ha assistito alla scena. Intanto, si è venuto a sapere che la procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio stradale. La tragedia di Ponte Milvio è avvenuto intorno a mezzanotte/l'una tra via Flaminia Vecchia e la rampa di accesso all'Olimpica.

Erano compagne di classe ma anche migliori amiche: una espansiva e socievole, l'altra più timida e riservata. Edward von Freymann è il papà di Gaia, travolta da un auto l'altra notte insieme alla sua amica Camilla Romagnoli in Corso Francia. I vigili urbani stanno portando a termine in queste ore gli ultimi accertamenti, con l'aiuto dei filmati delle telecamere puntate su corso Francia, per individuare tutti i veicoli coinvolti nell'incidente. Anche un paramedico con lo scooter si è fermato per dare una mano. Il giovane, un ventenne, figlio del noto regista Paolo Genovese sembrerebbe aver frenato, secondo ciò che hanno riportato i testimoni, ma la velocità era troppo alta e l'impatto inevitabile. Il sindaco Virginia Raggi: "Roma si stringe alle famiglie colpite da questa tragedia". È inaccettabile morire così.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE