Morta "Bond girl" Claudine Auger

Ausiliatrice Cristiano
Dicembre 22, 2019

Claudine Auger è morta a 78 anni nella sua casa di Parigi.

Claudine Auger è stata una delle attrici francesi più conosciute al mondo.

Il percorso di Claudine Auger nel mondo dello spettacolo comincia quando viene scelta come candidata per la Francia a Miss Mondo, classificandosi al secondo posto assoluto durante l'edizione del 1958 del concorso.

Il debutto sul grande schermo lo si deve al regista Jean Cocteau, che la scritturò per il film Il Testamento di Orfeo nel 1959.

La maggior parte dei film che l'hanno vista scritturata erano in lingua francese, ma Auger ha lavorato in tantissime produzioni di successo internazionale, soprattutto europee e in minoranza statunitensi. Nel quarto capitolo cinematografico della saga con James Bond, Claude Auger interpretò Dominique "Domino" Derval, protetta e amante del potente Emilio Largo (Adolfo Celi), il numero 2 dell'organizzazione criminale Spectre, in cerca di vendetta nei confronti di quest'ultimo che aveva fatto uccidere suo fratello.

Il film che le consegnò una larga popolarità fu "Agente 007, Operazione tuono" (1965), diretto da Terence Young, che la consacrò prima "Bond girl" francese.

L'attrice era nata nel 1941 a Parigi.

Diverse le persone che sono andate a salutare l'attrice francese per l'ultima volta. Tra le scene che resteranno per sempre nell'immaginario di 007, c'è anche il suo bikini bianco che esce dall'acqua del mare.

Il ruolo di Bond girl le permise il riconoscimento mondiale, ma non sfondò mai veramente nel cinema americano. Fu protagonista in molti film italiani negli anni Sessanta e Settanta tra cui L'arcidiavolo di Ettore Scola, insieme a Vittorio Gassman, I bastardi di Duccio Tessari, Reazione a catena di Mario Bava, La tarantola dal ventre nero di Paolo Cavara, Pane, burro e marmellata di Giorgio Capitani e Viaggio con Anita di Mario Monicelli.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE