Inter, Conte: "La vittoria a volte inganna, l'obiettivo è costruire"

Rufina Vignone
Dicembre 22, 2019

Oggi una buonissima partita sotto tutti i punti di vista, nonostante assenze e chi si è messo a disposizione anche se non al 100% come Gagliardini. E' cresciuto così anche Esposito. Il cileno infatti ha risposto 'presente' alla chiamata offrendo prima con una splendida rete e poi con dei festeggiamenti contagiosi e ricchi di gioia insieme a tutti i compagni. "Credo tanto in loro, a prescindere che partano dall'inizio". "Cessioni? Conto su quelli che ho, non mi aspetto alcuna modifica". "Sono certo che lo faremo anche domani, aiutati dai nostri tifosi". "Ero un preoccupato perché c'era una situazione che ci costringeva su scelte obbligate - aggiunge il tecnico nerazzurro - a puntare sempre sugli stessi calciatori". Segnali importanti sul futuro del cileno arrivano direttamente dal 'Camp Nou', dove il Barça ha giocato la gara interna di Liga contro il Deportivo Alaves. "Dovremo essere perfetti per portare a casa la vittoria". Penso che abbiamo iniziato un percorso e ci stiamo lavorando. Puoi trovare di tutto per stoppare il tuo cammino. Puoi vincere ma sai che pian piano stai distruggendo.

Dal giovane Kulusevski all'estroso de Paul, i nomi per la mediana dell'Inter non mancano, eppure il pupillo di Conte resta quel Vidal allenato già ai tempi della Juventus.

SULL'ESPERIENZA ALL'INTER- "Più passa il tempo e più entri dentro il progetto e la situazione. Nelle difficoltà siamo cresciuti".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE