F1, Toto Wolff: "Ferrari? Preferirei andare su Marte"

Rufina Vignone
Dicembre 22, 2019

"Sembra una buona idea andare alla Ferrari, ma preferirei fare altro, tipo andare su Marte con Lewis Hamilton e vedere se c'è qualcosa da vincere anche lì".

Nelle ultime settimane si sono accumulate le voci circa un possibile passaggio di Toto Wolff nel 2021 in Ferrari, un escamotage messo in atto dal Cavallino per convincere Hamilton a trasferirsi a Maranello. "Parlando seriamente - ha continuato ancora Wolff -, ciò che voglio è avere successo anche nel 2020, poi vedremo cosa succederà". Wolff non ha ovviamente negato di avere il contratto che andrà in scadenza alla fine del 2020 e di stare pensando al futuro.

Ad appoggiare la candidatura di Hamilton a Sir è anche David Richards, ex team principal di Bar e Benetton in Formula 1 e attuale presidente della federazione automobilistica inglese Motorsport Uk: "Non riesco a pensare a nessuno più meritevole di questa carica di Lewis".

Il direttore esecutivo della Mercedes-AMG F1, accostato insieme al pilota delle Frecce d'Argento Lewis Hamilton alla Ferrari, ha smentito ogni voce. "Lewis andrà in Ferrari solo se con lui ci sarà qualcuno in grado di garantirgli che non lavori per Leclerc, e l'unico in grado di farlo è proprio Wolff".

Dopo aver vinto tutto in Formula 1, giungendo ad un passo dall'affiancare il leggendario Michael Schumacher in cima alla speciale classifica dei piloti più vincenti di tutti i tempi, ora Lewis Hamilton potrebbe prendersi addirittura il riconoscimento più importante in assoluto in Gran Bretagna: il titolo onorifico di Sir. Wolff si rende conto che la competitività tra i suoi due piloti può essere dannosa per la squadra in alcuni casi, ma l'austriaco è orgoglioso di come negli anni grazie anche a Rosberg e Bottas, la Mercedes sia sempre arrivata prima in campionato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE