Banche, sindacati e Abi rinnovano il contratto nazionale: aumento di 190 euro

Paterniano Del Favero
Dicembre 22, 2019

"Abbiamo ottenuto anzitutto un importante riconoscimento economico per le lavoratici e i lavoratori, in linea con i risultati delle banche, gli utili conseguiti e i dividendi distribuiti agli azionisti".

"Per la prima volta - aggiunge - il contratto nazionale tutela, oltre ai dipendenti, anche i consumatori grazie all'inserimento dell'accordo sulle politiche commerciali che consentirà una condivisione sui prodotti venduti allo sportello e un controllo diretto sulle pressioni commerciali". "Poi sarà la volta dei lavoratori che saranno chiamati a esprimersi sull'ipotesi di rinnovo, immaginiamo già a partire da gennaio". Dopo quasi un anno di trattative, gli istituti e le sigle che rappresentano i bancari hanno trovato infatti la quadra su un accordo che prevede, nella parte economica, un aumento di190 euro sulla figura media con sette scatti di anzianità.

"Il nuovo contratto, inoltre, sarà un baluardo a difesa della categoria, un importante strumento di garanzia".

L'accordo prevede poi, tra le altre cose, "l'abbattimento a carico delle aziende della penalizzazione del 10% sul salario di ingresso per i neoassunti, l'incentivazione sul Fondo per l'occupazione di 3.500 euro per le nuove assunzioni effettuate nel Mezzogiorno e il diritto alla disconnessione".

Il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro dei bancari è stato firmato dall'associazione bancaria italiana dopo un lungo confronto con i sindacati.

Arriva un ampio pacchetto di nuove norme e intese per favorire la conciliazione vita-lavoro, l'inclusione e le pari opportunità: riconoscimento di più ampie forme di flessibilità a vantaggio dei lavoratori, regole precise per lo smart working, più permessi per esigenze connesse a disagi familiari, strumenti per incentivare la diffusione del part-time, riconoscimento di tutte le unioni civili, più attenzione alla genitorialità anche ai fini dello sviluppo della carriera, più tutele per i dipendenti. In aggiunta, per i bancari il mancato raggiungimento di budget e obiettivi di vendita, non intacchera' le valutazioni delle loro prestazioni lavorative. L'accordo sara' sottoposto al vaglio delle assemblee dei lavoratori.

Nasce la 'banca del tempo': le lavoratrici e i lavoratori bancari possono "donare" ferie, permessi e ore con finalità solidale a colleghe e colleghi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE