Clima, Greta Thunberg: "Le emergenze hanno già effetto"

Bruno Cirelli
Dicembre 10, 2019

Greta Thunberg, l'attivista ambientalista divenuta un simbolo mondiale nella lotta contro il cambiamento climatico (LA STORIA DI GRETA THUNBERG- FOTOGALLERY), aprendo la conferenza stampa organizzata da Fridays for Future alla Cop 25 in corso a Madrid, ha affermato che "le emergenze climatiche non sono qualcosa che avranno un impatto sul futuro, che avranno effetto sui bambini nati oggi una volta adulti, hanno già effetto sulle persone che vivono oggi". Sta colpendo molte persone, che oggi soffrono e muoiono.

L'incontro con Greta è iniziato in ritardo per la grande quantità di gente in coda giunta per seguire l'attivista svedese, al punto che la sala è stata chiusa e poi riaperta solo ai giornalisti. "Abbiamo notato un'attenzione dei media - ha detto la giovane attivista per il clima - e crediamo che sia nostra responsabilità morale usare questa attenzione per dare voce a coloro che hanno bisogno di raccontare le loro storie". - Noi, io e Luisa, siamo privilegiate perché le nostre storie sono state già dette, ma non sono le nostre storie che devono essere ascoltate ma quelle degli altri, soprattutto dal Sud del mondo e dalle comunità indigene. Gli altri interventi hanno visto alternarsi ragazzi da tutto il mondo, dalle Filippine agli Usa al Cile.

Credo e spero sinceramente che dalla COP25 venga fuori qualcosa di concreto, e più consapevolezza collettiva, in modo che tutti si accorgano dell'urgenza. "Chiediamo di essere ascoltati, perché nessuno più di noi sperimenta sulla propria pelle i danni dai cambiamenti climatici", ha ricordato ad esempio un'attivista dall'Uganda, Hilda Flavia Nakabuye, che ha parlato della questione ambientale come "una nuova forma di razzismo".

Terminata la prima settimana di negoziati tecnici fra gli sherpa, ora scende in campo la politica che deve prendere le redini di questioni ancora controverse, dai mercati di carbonio con lo scambio di emissioni gas serra ai finanziamenti ai Paesi in via di sviluppo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE