Tinte e liscianti per capelli aumenterebbero il rischio di tumore al seno

Barsaba Taglieri
Dicembre 9, 2019

Per quanto riguarda le tinte per capelli, queste possono aumentare le probabilità di ammalarsi di tumore al seno del 45% nelle donne afroamericane e del 7% nelle donne bianche.

Il rapporto del prestigioso 'National Institute of Environmental Health Sciences' ('Istituto nazionale delle scienze ambientali') ha rilevato rischi piu' alti del 9% tra un campione di donne che utilizzava i coloranti permanenti e addirittura del 18% tra chi usava i prodotti per lisciare la chioma. Perché non è possibile al giorno d'oggi immaginare che la stragrande maggioranza delle donne rinunci a migliorare il proprio aspetto estetico, se si pensa che nel mirino degli studiosi sono finite tinte permanenti o sostanze liscianti per capelli: lo studio in questione, pubblicato sull'"International Journal of Cancer, ha osservato su una vasta platea un deciso aumento dei rischi di sviluppare un tumore del seno legato a questi prodotti". In particolare, tra le donne afroamericane l'uso di tinte permanenti almeno ogni 5-8 settimane è risultato associato a un aumento del rischio del 60% di tumore mammario, rispetto a un aumento dell'8% per le donne bianche. "Siamo esposti a molti prodotti che potrebbero potenzialmente contribuire al cancro al seno - evidenzia l'esperto - ed è improbabile che ogni singolo fattore spieghi l'intero profilo di rischio di una donna".

La ricerca è stata condotta sui dati raccolti da oltre 45mila donne sane di età compresa tra i 35 e i 74 anni e coinvolte nel "Sisters Study", uno studio portato avanti sulle sorelle delle donne colpite da tumore al seno.

Nonostante queste donne avessero una propensione teoricamente piu' alta di sviluppare il cancro del seno - ha precisato White - i dati si applicano alla popolazione generale. Lo rivela uno studio americano pubblicato online sull'International Journal of Cancer.

La cosa che ci deve far riflettere è che da un lato ci sono degli studi che confermano questo pericolo che possono sviluppare le tinte e i liscianti e da un'altra parte degli studi che trasmettono le loro perplessità affermando che questo studio ha bisogno di approfondimento. Tuttavia, le donne non dovrebbero essere eccessivamente allarmate dai risultati, ha affermato l'autore principale Alexandra White, una ricercatrice presso il ramo di epidemiologia del National Institute of Environmental Health Sciences. Lo studio è stato sviluppato negli Stati Uniti, dove la legislazione, differente da quella dell'Unione Europea, consente l'utilizzo di sostanze che in Europa non sono permesse, viene ribadito da Cosmetica Italia: "Di conseguenza i risultati ottenuti dai ricercatori non sono trasferibili ai prodotti europei".

Le donne sono state poi monitorate nel tempo e quasi 3000 si sono ammalate di cancro al seno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE