Juve in difficoltà, Sarri non aspetta il mercato: "Mi annoia da morire"

Rufina Vignone
Dicembre 9, 2019

"I suoi palloni sono sempre ottimi".

Non c'è molto tempo per pensare alle soluzioni da adottare per risalire, soluzioni che potrebbero invece arrivare dal mercato di gennaio, anche alla luce della coperta diventata corta a centrocampo causa infortuni: intervistato da 'Sky Sport', Maurizio Sarri ha però dribblato l'argomento preferendo concentrarsi sulle questioni di campo. Poi la rimonta, tutta nel secondo tempo, favorita dall'espulsione di Cuadrado e che sicuramente ha agevolato i dettami tattici di Inzaghi, bravo - e c'è da dirlo - a far ripartire i suoi come un panzer che sfonda le barricate, anche più rapido e pesante, se vogliamo. I punti dai bianconeri sono appena 3, mentre sono 5 quelli di distacco dall'Inter di Antonio Conte che ora scappa via in fuga in testa alla classifica.

Prima sconfitta stagionale della Juventus, è una notizia grande ma la prestazione dei bianconeri è stata la migliore di questa prima fetta di campionato.

C'è poi Pjanic, protagonista di un inizio di stagione eccezionale ma sul quale nell'ultimo mese è diventato abituale un controllo asfissiante e sistematico degli avversari che ne limita il potenziale e il raggio d'azione, ma in questo caso specifico su tutto il reparto centrale pende una serie di interrogativi che rappresentano forse il problema principale da risolvere per Sarri. "A me piace fare il mio mestiere che è l'allenatore, lavorerò per trovare soluzioni".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE