Marani: "La vera anti-Juve non è l’Inter, è Antonio Conte"

Rufina Vignone
Dicembre 6, 2019

Vuoi vedere che Fonseca gli dice "oh, dai, prova a fare il falso nove" ("nueve" non ce la sentiamo di scriverlo, scusate, siamo in Italia). Ho preso tante soddisfazioni da calciatore, devo ringraziare il mondo del calcio.

In estate infatti Francesco Totti, allora dirigente della società di Pallotta, aveva chiesto la disponibilità al tecnico pugliese di allenare la Roma, ma Conte declinò perché, nonostante ritenga la panchina romana molto allettante e stimolante, decise che non era ancora il momento per accettare un'esperienza così impegnativa soprattutto a livello ambientale.

Poi ha aggiunto: "Problema principale del Napoli?" Non è giusto per il gran lavoro che stanno facendo tutti. Hanno fatto due partite meravigliose contro il Liverpool. Non conoscendo esattamente la problematica, c'è bisogno di quell'attimo di pazienza e dargli tempo per risalire la classifica. So che è una grandissima piazza, ma non era il momento.

L'Inter è protagonista di un testa a testa con la Juventus, che sta lavorando per acquisire i meccanismi del gioco di Sarri, mentre secondo molti i nerazzurri stanno andando al massimo e non possono fare meglio di così. L'Italia è un campionato molto tattico, bisogna ambientarsi perché comunque trovi squadre che studiano gli avversari e preparano benissimo la partita. Si tratta di una squadra che ha raggiunto maturità e forza, con un organico importante, con giocatori forti e giovani dal grande avvenire.

Il tecnico della capolista della Serie A ha parlato degli infortuni che hanno colpito i suoi centrocampisti, visto che contro i giallorossi mancherà anche Gagliardini oltre ai già noti Sensi, Barella e Sanchez. Ci sono dei margini di miglioramento.

Parole al miele, Conte, le riserva a Fonseca . Effettivamente mi chiamò, parlammo un po' di questa possibilità e mi illustrò la situazione. Poi io ho fatto delle valutazioni in maniera molto serena.

Il tecnico dell'Inter, nella conferenza stampa di presentazione del match Inter-Roma, ha suonato la carica sottolineando come la sua squadra "deve arrivare alla sosta di Natale nel miglior modo possibile". "Detto questo, la scelta migliore per lui è stata andare a Cagliari, è giusto che lui si faccia qualche domanda se non gioca più nell'Inter...".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE