Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

Paterniano Del Favero
Dicembre 6, 2019

La nuova disciplina vale anche per il Bollo Auto, che dall'inizio del 2020 si potrà pagare solo con la nuova piattaforma dei pagamenti alla pubblica amministrazione.

Con l'articolo 38 ter, aggiunto al Decreto fiscale 2020, si uniforma quindi l'uso di pagoPA in tutte le regioni d'Italia a partire dal prossimo 1° gennaio.

Questo quantomeno è quello che prevede un emendamento della Lega al decreto fiscale approvato dalla commissione Finanze della Camera. Da gennaio, infatti, addio al canale che le agenzie utilizzano per conservare i pagamenti su veicoli intestati ad altre regioni.

Ovviamente il metodo di pagamento è già presente da diverso tempo, ma soltanto per alcuni servizi.

Per chi non lo sapesse PagoPa non è un sito dove pagare, ma una modalità standardizzata di pagamento che si può utilizzare attraverso moltissimi strumenti e canali di pagamento diversi. Ora che in questo circuito sono stati integrati i pagamenti di questo tipo, non c'è più ragione di mantenere il canale alternativo. Con la realizzazione di un'unica banca dati sarà più semplice e immediato stabilire chi non abbia pagato il bollo auto.

Le norme previste da manovra e dal collegato fiscale hanno poi allungato la vita del Pra, il Pubblico registro automobilistico. Finora queste informazioni erano state distinte.

Con la nuova legge di bilancio 2020, probabilmente, verrà introdotto un incentivo per l'acquisto documentato di airbag per moto. Questo accessorio potrà essere integrato anche nel vestiario del motociclista, l'attivazione dovrà essere meccanica o elettronica e conforme alla normativa europea EN 1621/4. Il costo massimo imputabile sarà di 500 euro e l'onere per lo Stato sarà di circa 30 milioni di euro all'anno. La Camera ha adottato questa contro misura, in quanto si è creato apprensione tra gli automobilisti e case produttrici, quando è stato deciso l'anticipo dell'obbligo del seggiolino, dal 6 marzo 2020 al 7 novembre 2019, con l'applicazioni delle dovute sanzioni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE