Rc auto familiare, il risparmio potrà arrivare fino al 53%

Paterniano Del Favero
Dicembre 3, 2019

E vale anche per diverse tipologie di veicoli, dunque anche per moto e scooter della famiglia. La RC Auto diventa infatti "familiare": tutte le auto e le moto assicurati all'interno di un nucleo familiare potranno godere della tariffa più bassa. "Se si possiede ad esempio un motorino in 14esima fascia e un'auto in prima, dal prossimo rinnovo dell'assicurazione anche per il motorino si passerà in prima fascia". La Commissione Finanze della Camera ha approvato l'emendamento al dl fiscale che riduce le tariffe dell'assicurazione obbligatoria creando, di fatto, una classe di merito unica familiare. Per usufruirne, tuttavia, è necessario rispettare alcune condizioni, su tutte l'assenza di sinistri con responsabilità esclusiva o principale o paritaria negli ultimi 5 anni, come da risultanza sull'attestato di rischio. Un emendamento al dl fisco ha impattato sulla legge di Bilancio modificando il tetto alla spesa per il personale che sale dal 5 al 15% rispetto alla quota incrementale del fondo sanitario.

Soddisfatto il sottosegretario all'Economia Alessio Villarosa che in una nota commenta: "Mi sono impegnato in prima persona per una maggiore equità nella definizione delle classi di merito Rca e dei relativi costi, il risultato conseguito oggi in Commissione Finanze rappresenta solo il primo passo dell'ampia riforma in corso di definizione". Grazie ad un emendamento a prima firma Andrea Caso, si potrà beneficiare della fascia assicurativa più bassa fra tutti i veicoli di proprietà del nucleo familiare. Se con la Legge Bersani, il beneficio si acquisiva con una nuova immatricolazione, ora con l'assicurazione familiare si applica anche ai casi di rinnovo di contratti già in essere. "Per le famiglie italiane è una boccata d'ossigeno", è il commento dei deputati M5S della commissione Finanze. "Il progetto "Rca più equa" continua e da sempre rappresenta una priorità per il M5S".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE