Ultime Juventus, l’amarezza di Ronaldo: "Non è quello che volevamo"

Rufina Vignone
Dicembre 2, 2019

La Juventus e la sua corsa verso il nono titolo non si ferma in via Turati, intesa come zona di Milano ed il portiere che oggi l'ha bloccata.

Nella ripresa gol in apertura di Caputo che approfitta di uno svarione di De Ligt e una papera di Buffon, poi la Juve riesce a trovare la rete del pari su rigore, guadagnato da Dybala e trasformato da Cristiano Ronaldo (68′).

Maurizio Sarri ai microfoni di 'DAZN' ha analizzato la partita e il pareggio contro i neroverdi.

Oggi nel primo tempo abbiamo visto una squadra con la pancia piena, non è la prima volta che lo vediamo, succede in campionato dopo il vantaggio, con momenti di deconcentrazione evidenti. Dopo il 2-1 la squadra ha reagito e creato i presupposti per vincere. La costruzione era lenta nel primo tempo, sbagliavamo anche i movimenti con i centrocampisti.

È stato possibile farlo fino a quando la nostra reazione è stata veemente e gli avversari sono rimasti chiusi in area. La mancanza di lucidità è dovuta al fatto che veniamo da due partite dispendiose, ricaricarsi non è sempre semplice, può essere dipeso anche da questo. "Dovevamo avere maggiore accortezza".

"La sensazione è che abbia recuperato resistenza, sta facendo meglio nei finali. Il passo successivo sarà recuperare la brillantezza". Su un gol si va analizzare l'ultimo errore, ma qui c'è una serie di errori incredibili.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE