Barbareschi a Verissimo: "Rinviato a giudizio per una cosa senza senso"

Ausiliatrice Cristiano
Dicembre 2, 2019

Negli ultimi giorni Luca Barbareschi è stato al centro delle polemiche per un caso giudiziario che l'ha recentemente coinvolto. Luca Barbareschi, in un'intervista di coppia con Lucrezia Lante della Rovere a Verissimo, racconterà a Silvia Toffanin la sua verità. Teatro che l'attore ha rilevato qualche anno fa, più precisamente nel 2015, assumendo il ruolo di gestore e direttore.

Luca Barbareschi commenta nello studio di "Verissimo" il rinvio a giudizio a suo carico in relazione alla vicenda dei fondi destinati al teatro Eliseo. Ora, a distanza di 4 anni da quell'evento, per l'attore arriva l'accusa di aver illecitamente riscosso finanziamenti destinati all'edificio, per il quale è stato rinviato a giudizio.

La cosa che stupisce è che la decisione del giudice non entra nel merito ma si basa sull'uso di intercettazioni nell'ambito di un altro processo e tra altre persone che non hanno nulla a spartire con Luca Barbareschi e il suo impegno per salvare il teatro Eliseo, che se è ancora aperto lo dobbiamo a lui. "Sono l'unico che ha comprato un teatro, lo gestisco, non ho contributi e sono stato rinviato a giudizio per traffico di influenze, una cosa che non esiste, non ha alcun senso. Oggi sono abbastanza abbacchiato, se mi avessero detto che 4 anni fa quando presi il teatro il risultato era avere un rinvio a giudizio..." Noi lavoriamo: "l'unica cosa che si può fare in questo mestiere è lavorare seriamente per il pubblico". "Per non truffare il pubblico finirò la stagione, ma da fine aprile non so".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE