Un'altra scossa nella notte, i morti salgono a 49

Bruno Cirelli
Dicembre 1, 2019

Al momento il BILANCIO delle VITTIME è di 47 morti tra cui anche bambini.

Intanto, secondo quanto rilevato dall'istituto americano Usgs, intorno alle 23 di giovedì è stata registrata a nord di Tirana una scossa di magnitudo 4.6. Le forze dell'ordine albanesi, scarsamente equipaggiate, hanno effettuato i salvataggi dei sopravvissuti dalle macerie degli edifici a volte scavando a mani nude, fino a quando sono arrivate in aiuto 250 vigili del fuoco dai paesi europei e dagli Stati Uniti. La donna era la moglie del quarantenne Berti Lala; i figli erano due gemellini di un anno e mezzo e un altro bambino di sette anni. Numeri che dovrebbero, a questo punto, rimanere pressoché stabili dato che il premier Edi Rama ha annunciato che sono terminate le ricerche di eventuali superstiti o di corpi senza vita tra le macerie (I SOCCORSI ARRIVATI DALL'ITALIA - GLI SFOLLATI NELLE TENDOPOLI). "Gli stessi, per intenderci, che hanno lavorato a Rigopiano e al ponte Morandi". L'Albania, che ha celebrato ieri i 107 anni dell'indipendenza, non ha mai vissuto un terremoto con tanti morti: il bilancio è arrivato a 49 vittime. I danni sono infatti ingenti e sono moltissime le persone che non potranno rientrare nelle proprie case. In particolare è stata sterminata l'intera famiglia della fidanzata di suo figlio, anche lei deceduta a causa del sisma.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE